Formazione lavoratori e datore di lavoro RSPP, accordi Stato Regioni in G.U.   Semplificate le procedure di prevenzione incendi   Testo unico per la sicurezza nei confronti dei lavoratori portuali, marittimi e del settore ferroviario   INAIL: online la procedura per i nuovi incentivi alle imprese  

News

CHIUSURA CANTIERI EDILI

Controllati e chiusi due cantieri edili a Cassano Magnago. Sei persone sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio
Controllati e chiusi due cantieri edili a Cassano Magnago. Sei persone sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per complessive 21 violazioni. Tra le persone denunciate ci sono due coordinatori per la sicurezza del cantiere e ben 4 datori di lavoro delle imprese esecutrici dei lavori. L'importo totale delle sanzioni è di 100.800,00 euro. Nel pomeriggio di ieri, 2 luglio, nell'ambito di un'attività mirata alla lotta al lavoro nero ed all'immigrazione clandestina, preceduta da una fase di intelligence, è stata effettuata una vigilanza integrata alla quale hanno preso parte Ispettori del Lavoro in forza alla Direzione Provinciale del Lavoro di Varese, unitamente ai Militari del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Lavoro della medesima e Militari della Compagnia Carabinieri di Busto Arsizio. L'ispezione è avvenuta in due cantieri edili di Cassano Magnago dove si sta realizzando la costruzione di due palazzine che saranno destinate ad uso residenziale. Nel corso della verifica sono state rilevate molteplici irregolarità con riferimento al mancato rispetto della sicurezza dei luoghi di lavoro. Il personale del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Lavoro ha rilevato numerose e gravi violazioni inerenti la sicurezza sul lavoro e la violazione dell'articolo riguardante omissioni colpose di cautele o difese contro disastri o infortuni sul lavoro. In particolare è stata riscontrata la mancanza di protezioni contro le cadute dall'alto dei lavoratori. Inoltre è stato riscontrato che alcuni ponteggi metallici e castelli di carico erano stati realizzati in maniera palesemente "artigianale" in assenza dei previsti progetti e delle relazioni tecniche indispensabili per garantire la resistenza e la stabilità delle medesime. A seguito di tali inadempienze 6 persone sono state denunciate in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio per complessive 21 violazioni, tra le quali due coordinatori per la sicurezza del cantiere e ben 4 datori di lavoro delle imprese esecutrici dei lavori. Inoltre è stata disposta l'immediata sospensione dei lavori. Il controllo, rientra nell'ambito della più vasta attività di contrasto al lavoro nero e di controllo delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro che vede impegnato il personale ispettivo della Direzione Provinciale del Lavoro di Varese ed i Militari del Nucleo Carabinieri per la Tutela del Lavoro con il contributo dei Carabinieri del Comando Provinciale di Varese per gli aspetti di competenza (immigrazione clandestina e sfruttamento della manodopera) rientranti nel "Progetto Sicurezza Varese" presentato il 2 dicembre 2008 in occasione della sigla dei "Patti per la Sicurezza" tra Prefettura e Comuni di Varese, Busto Arsizio e Gallarate al fine di garantire un costante monitoraggio del fenomeno.